1.Tipi Comuni di Sorgenti Luminose

Nella nostra casa, le fonti luminose comuni includono lampadine a incandescenza, luci fluorescenti e lampadine a LED. Attualmente, l'illuminazione a LED predomina nei nostri apparecchi.

Luce a Led:

1.Vantaggi: dimensioni ridotte, assenza di sfarfallio, assenza di emissioni UV, alta efficienza. In genere, i prodotti LED di fascia medio-alta hanno un indice di resa cromatica (CRI) superiore a 80 e alcuni possono raggiungere anche 95. Gli apparecchi a LED hanno anche una lunga durata. Sono più efficienti dal punto di vista energetico e rispettosi dell’ambiente. La sorgente luminosa degli apparecchi LED è composta da singoli chip LED.

2.Svantaggi: prezzo elevato. La sostituzione della sorgente luminosa non è molto conveniente, in quanto richiede solitamente lo smontaggio dell'apparecchio per rimuovere il LED originale.

3. Aree di applicazione: illuminazione stradale, illuminazione interna, illuminazione paesaggistica.

Lampada a incandescenza:

1.Vantaggi: le lampadine a incandescenza sono la fonte di luce elettrica più vicina alla luce naturale, con una temperatura di colore che varia tipicamente da 2700K a 4000K, rendendole facilmente accettabili per l'occhio umano. Inoltre, le lampadine a incandescenza hanno uno sfarfallio relativamente basso. Sono anche facili da sostituire semplicemente avvitando una nuova lampadina.

2. Svantaggi: le lampadine a incandescenza consumano molta elettricità, hanno una bassa efficienza luminosa e una durata di vita breve. Non solo non è rispettoso dell'ambiente, generano calore elevato, hanno una durata di vita breve (circa 1000 ore), emettono alti livelli di radiazioni infrarosse, sono sensibili alle vibrazioni e hanno una bassa temperatura di colore, che produce una luce giallastra.

3.Applicazioni adatte: le lampadine a incandescenza sono adatte per l'uso in sale da pranzo residenziali, camere da letto, ecc.

Lampada fluorescente (nota anche come lampada a luce diurna)

1.Vantaggi: elevata efficienza luminosa, basso consumo energetico e risparmio energetico. Facile sostituire la sorgente luminosa, basta svitare la lampadina.

2. Svantaggi: potrebbe verificarsi un decadimento della luce, l'indice di resa cromatica delle lampade fluorescenti non è buono come quello delle lampade a incandescenza; la luce può tremolare, il che può avere un certo impatto sulla vista; inoltre, vi è inquinamento da mercurio nel processo di produzione e dopo lo smaltimento, causando inquinamento ambientale.

3. Campo di applicazione: spazi pubblici interni come fabbriche, uffici, scuole, supermercati, ospedali, magazzini, ecc.

2.Tipi di lampadine comuni

E27/E26/E14/12:

Tra questi, "E" rappresenta la dimensione della filettatura e il numero rappresenta il diametro della filettatura. E12 ed E26 sono comunemente utilizzati per l'elettricità a 120V CA e sono progettati per il mercato nordamericano. E14 ed E27 sono comunemente utilizzati per l'elettricità a 240V CA e sono progettati per altri mercati internazionali.

E12 ed E26

E12 è un tipo di portalampada utilizzato per le lampadine. Potresti avere familiarità con la base della lampada E26, che è il tipo standard a vite con un diametro di circa 1 pollice, comunemente utilizzato per le lampadine A19 standard. E12 segue lo stesso sistema di denominazione dell'E26, dove la lettera "E" sta per base a vite Edison. I due numeri che seguono la "E" indicano il diametro della base della vite in millimetri: 12 millimetri o circa mezzo pollice. E12 è più comunemente usato per le lampadine dei candelabri decorativi. Con la sua base a vite più piccola, consente design più decorativi e compatti in apparecchi di illuminazione a soffitto e a sospensione realizzati con cura.

E12 and E14

La differenza tra E26 ed E27

Se fabbricati secondo gli standard IEC ampiamente accettati, i portalampade E26 ed E27 hanno in realtà le stesse specifiche di diametro, che vanno da 26,05 millimetri (minimo) a 26,45 millimetri (massimo). La differenza tra E26 ed E27 sta nella distanza minima tra il contatto inferiore (contatto sotto tensione) e la filettatura. Questa differenza è motivata dal fatto che gli standard E26 ed E27 sono progettati per diversi livelli di tensione di linea, in particolare rispettivamente 120V CA e 240V CA. Le lampade E26 sono progettate per il mercato nordamericano, utilizzando principalmente l'alimentazione a 120 VCA, mentre le lampade E27 sono progettate per altri mercati in cui l'alimentazione a 240V CA è standard.

G4 e G9:

"G" rappresenta il tipo di base della lampada a innesto e il numero indica la distanza centrale tra i due perni. La base della lampada E40 è comunemente utilizzata per apparecchi di illuminazione da esterni, mentre altre sono utilizzate principalmente per applicazioni interne.

other

3. Potenza, lumen e scenari applicabili

Potenza:

È possibile determinare la portata adatta di una lampadina in base alla sua potenza. È possibile fare riferimento alla seguente tabella:

L'illuminazione del soggiorno deve essere brillante e distribuita uniformemente: il soggiorno occupa generalmente gran parte dell'intera casa ed è anche la principale area di attività. Pertanto, richiede una luminosità sufficiente, con una potenza relativamente elevata. Allo stesso tempo, un ambiente luminoso e trasparente farà sembrare il soggiorno più spazioso, quindi in genere consigliamo di scegliere corpi illuminanti con potenze comprese tra 60 e 450W.

L'illuminazione della camera da letto dovrebbe essere morbida e calda: la camera da letto viene utilizzata solo per dormire e riposare, quindi l'illuminazione deve essere delicata, non abbagliante e priva di abbagliamento. Questo tipo di ambiente rende più facile per le persone entrare in uno stato di sonno. Pertanto, in genere non consigliamo di rendere l'illuminazione della camera da letto troppo intensa. A seconda delle dimensioni, la potenza della sorgente luminosa dovrebbe essere compresa tra 13 e 50 W.

L’illuminazione della cucina dovrebbe avere una luminosità sufficiente: in una certa misura, anche l’illuminazione della cucina rientra nella task lighting. La differenza sta però nel fatto che l’area di lavoro per l’illuminazione della cucina è relativamente piccola e richiede una luce relativamente concentrata. Per attività come tagliare le verdure e lavare i piatti, è necessaria un'illuminazione precisa per evitare inutili situazioni antigieniche o addirittura pericolose. Consigliamo di controllare l'illuminazione localizzata in cucina entro un intervallo compreso tra 8 e 38 watt, che è più adatto.

L'illuminazione della stanza degli anziani dovrebbe avere una potenza maggiore: a causa della vista generalmente più debole degli anziani, la stessa quantità di luce emessa da una lampada sarà percepita da loro come significativamente più debole rispetto ai soggetti più giovani. Pertanto, se si vuole che gli anziani percepiscano una luminosità normale, è necessario aumentare la potenza delle lampade rispetto a quella adatta ai più giovani. Pertanto, l'illuminazione delle camere dei giovani dovrebbe essere sufficiente con 13-50W, mentre per le stanze degli anziani dovrebbe essere sufficiente dovrebbe essere 25-100W.

L'illuminazione della stanza dei bambini dovrebbe essere morbida: a differenza degli anziani, la retina dei bambini non è completamente sviluppata, quindi una luce troppo intensa può avere effetti negativi sui loro occhi. Pertanto l'illuminazione nella cameretta dei bambini non deve essere necessariamente troppo forte e, se necessario, può anche essere attenuata. In genere, per la stanza dei bambini sceglieremmo lampade con un range di potenza compreso tra 13 e 50 W.

Lumen (LM)

È l'unità del flusso luminoso, che rappresenta l'intensità luminosa. Più alto è il valore dei lumen, più luminosa è la luce. In altre parole, con lo stesso wattaggio e lo stesso tipo di lampadina, un'efficacia luminosa maggiore significa una luce più brillante ed efficiente dal punto di vista energetico. Solitamente, l'efficacia luminosa delle lampadine a incandescenza è di 10-15 lumen per watt (LM/W); Le lampade fluorescenti hanno un'efficacia luminosa di 30-40 LM/W; Le lampade LED attualmente hanno un'efficacia luminosa di 70-110 LM/W. Ad esempio: quando l'efficienza luminosa di una lampadina a incandescenza è 12 LM/W, una lampadina a incandescenza da 40 W ha un flusso luminoso di 480 LM;Quando l'efficacia luminosa di una lampadina a LED è di 70 LM/W, una lampadina a LED da 7W ha un flusso luminoso di 490 LM.